Cosa fare ad Ischia in un weekend

3189

L’isola di Ischia è situata sull’estremità a nord del golfo di Napoli ed è l’isola più grande tra quelle dell’arcipelago Flegreo, in cui si trovano anche Vivara, Procida e Nisida. E’ famosa in tutto il mondo non solo per la sua bellezza incantevole, ma per il turismo termale e balneare. E’ meta soprattutto di coloro che vogliono staccare la spina per un po’, e scelgono quindi di prendersi un week-end di vero relax. Per cui, cosa si può fare in un fine settimana a Ischia?

Sicuramente non ci si può perdere il mare stupendo e cristallino dell’isola, la quale dispone di numerose spiagge molto diverse tra loro. Infatti si possono da un lato trovare spiagge basse e sabbiose, adatte soprattutto alle famiglie, dall’altro spiagge alte e rocciose, per i giovani alla ricerca di avventure. Tra le più frequentate, senonché belle troviamo:

Le più belle spiagge di Ischia

la-spiaggia-di-san-francesco-ischia

  • La spiaggia di Citara: adatta alle famiglie con spiaggia bassa e sabbiosa, mare turchese cristallino, e circondata da flora mediterranea. E’ in provincia del comune di Forio
  • La spiaggia dei Maronti: più che di spiaggia vera e proprio si può definire baia, lunga circa 3 km. Lungo la cosa di sabbia fine si possono inoltre trovare delle insenature con sorgenti di acqua termale e fumarole, come ad esempio la Sorgente di Cava Scura.
  • Baia di Sorgeto: conca di ciottoli e scogli, nasce attraverso le sorgenti di acqua termale circostanti, non adatta alle famiglie con figli piccoli in quanto tortuosa. Anch’essa si trova in provincia di Forio.
  • La spiaggia di Cava dell’Isola: a questa spiaggia dalla sabbia finissima e dal mare cristallino, si accede mediante una scalinata ed è sconsiglia alle famiglie con bambini in quanto molto affollata, essendo meta principale sia dei turisti, che dei stessi ischitani.
  • La Scannella: in provincia del comune di Forio, è raggiungibile sia via terra attraverso un ripido sentiero, sia via mare con barche. La peculiarità di questa spiaggia sono delle piscine di acqua salata al livello del mare, infatti, essendo molto affollata, conviene prenotare giorni prima.

Per chi, invece, ad una stancante e faticosa giornata di mare preferisce una giornata di relax, non possono che essere consigliate le famose terme di Ischia.

Le più importanti Terme di Ischia

giardini-poseidon-terme-ischia-parco

E’ risaputo infatti che l’isola è dotata di numerosi centri, giardini, parchi termali, che con la loro funzione terapeutica allontanano dai pensieri e dai mali quotidiani che tutti abbiamo. Su tutto il territorio in particolare, si contano 29 sorgenti termali.
Tra le più importanti abbiamo:

  • Giardini Termali Poseidon (Forio D’Ischia – via Giovanni Mazzella – 081 9087111) un parco situato immediatamente sulla spiaggia di Citara, composto da sauna, 20 piscine termali e percorsi Kneipp.
  • Giardini Termali Negombo (Lacco Ameno – Baia di S. Montano – 081 986512) un complesso ancora in formazione, dotato di hotel, centro benessere ovviamente con terme, e con una sezione dedicata alla botanica. Lo stabilimento che si disloca tra le colline, offre inoltre la possibilità di utilizzare lo stabilimento sulla spiaggia con biglietto incluso nel prezzo totale.
  • Parco Termale Castiglione (Casamicciola – Via Castiglione 62 – 081 983994)
    Il complesso è dotato di Hotel, piscine di ogni tipo e ovviamente terme e spa, dando anche la possibilità di organizzare cerimonie ed eventi. Immerso nel verde, questo parco è adatto a chi vuole rilassarsi, decisamente non affollato, e con le più svariate opzioni.

Ma Ischia è un Isola dalle mille risorse ed è in grado di accontentare anche i più desiderosi di cultura con molti luoghi di interesse da visitare:

Musei, monumenti e isolotti di Ischia

ischia-ponte-castello-aragonese

  • Il Castello Aragonese: simbolo indiscusso dell’isola, è un’antica fortificazione alla quale si accede mediante un traforo nella roccia, costruita per volere di Alfonso V di Aragona. E’ possibile visitarlo pagando il biglietto di entrata, e spesso al suo interno si svolgono eventi culturali e manifestazioni.
  • Monumenti religiosi: tra cui abbiamo la Chiesa di San Gennaro, due basiliche minori, e la Chiesa del Soccorso, suggestiva in quanto situata su un promontorio e architettonicamente semplice, sembra fondersi con l’ambiente circostante.
  • Sant’Angelo: collegato all’isola da un istmo, è un isolotto abitato prevalentemente da pescatori lungo 106 m, in cui è vietato l’accesso alle auto. Sicuramente molto pittoresco e tradizionale, assolutamente da visitare.
  • La Mortella: giardini per gli interessati di botanica dove vengono conservate le più svariate specie di piante, e in cui sono organizzati anche dei percorsi didattici per i più curiosi.
  • Monte Epomeo: alto 787 m, da i più allenati ed intraprendenti può essere scalato attraverso un sentiero interamente asfaltato, così da raggiungere la vetta ed avere una visione panoramica dell’isola.
  • Torre di Guevara: o Torre Michelangelo, o Torre Sant’Anna, è una casa a forma di torre nella Baia Cartaromana. E’ un importante sito archeologico posto di fronte al Castello Aragonese, e tutt’oggi viene utilizzata per esposizioni d’arte e mostre.

Infine, sono sicuramente luoghi piacevoli per una passeggiata, il borgo di Ischia Ponte, al quale si giunge attraversando l’affollatissima stradina Riva Destra, Via Roma e Corso Vittoria Colonna, lungo le quali ritroviamo i più grandi e importanti negozi di moda.