I più importanti Teatri di Napoli

1698

Il teatro a Napoli è una parte integrante della quotidianità della città ed ha radici artistiche antichissime e rappresenta un punto di riferimento per il teatro italiano. Tra i maggiori artisti che hanno reso celebre il teatro Napoletano ci sono maestri del passato come: Edoardo De Filippo con l’indimenticabile Natale in casa Cupiello , Antonio De Curtis (alias Totò), Massimo Troisi e molti altri fino ad arrivare al giorno d’oggi con Massimo Ranieri. Proprio per questo nella città ritroviamo numerosi teatri che contribuiscono al livello culturale e artistico della città. Di seguito è riportato l’elenco dei i più importanti teatri di Napoli con relativo indirizzo e telefono per raggiungerli facilmente:

1Teatro San Carlo

E’ sicuramente simbolo di Napoli e tra i più importanti. Fu costruito tra il 1731 e il 1737 per volere di Carlo III di Borbone. Il 13 Febbraio 1816 fu distrutto da un incendio, ma per garantirne la sopravvivenza fu ricostruito in un tempo brevissimo, circa 9 mesi. Collocato a piazza Trieste e Trento è uno dei teatri più antichi e capienti in Italia ed Europa, infatti tra i 5 ordini di palchi, il loggione e il palcoscenico può ospitare fino a 2000 spettatori.

Teatro di San Carlo – Via San Carlo, 98, 80132 Napoli

Tel. 081 797 2111

2Teatro Mercadante

Si trova in Piazza Municipio e deve il suo nome al musicista Saverio Mercadante, di origini pugliesi ma napoletano d’adozione. Fu inaugurato nel 1779, costruito secondo il progetto del colonnello Francesco Sicuro, ed è diventato uno dei teatri più belli d’Italia. Può ospitare un numero di persone molto inferiore rispetto a quello del San Carlo, circa 600, ma mentre questo appunto poteva essere considerato un teatro elitario, il Mercadante nascerà come un teatro per tutti, un teatro per la comunità. Oggi fa parte del Teatro Stabile di Napoli, un’organizzazione teatrale di servizio pubblico,con il Ridotto e il San Ferdinando.

Teatro Mercadante – Piazza Municipio, 1, 80133 Napoli

Tel. 081 552 4214

foto di corrieredelmezzogiorno.corriere.it

3Teatro San Ferdinando

Fu fondato alla fine del ‘700, costruito e acquisito da Edoardo De Filippo, debuttando con l’opera di Domenico Cimarosa “Il falegname”. Durante i periodi di guerra fu distrutto dai bombardamenti, che portarono alla sua chiusura nel 1980. Recentemente, nel 2007, è stato restaurato e riaperto per volere del figlio di Edoardo, Luca De Filippo, quale poi al termine dei lavori ha deciso di donarlo al comune di Napoli. Situato in Via Foria può ospitare circa 500 spettatori, distribuendoli su 3 livelli.

Teatro San Ferdinando – Piazza Eduardo de Filippo, 20, 80139 Napoli

Tel. 081 291878

4Teatro Augusteo

Nasce tra il 1926 e il 1929 secondo il progetto dell’architetto Arnaldo Foschini e va a sostituire il preesistente teatro Van Vitelli, fondato nel 1772. Durante la 2° Guerra Mondiale il teatro fu chiuso a causa dei bombardamenti, per poi essere restaurato, riaperto e restituito alla città nel suo aspetto originale nel 1980. E’ collocato in una posizione strategica, centrale quale Via Toledo, e al giorno d’oggi più che teatro può essere comunemente riconosciuto come cinema, con una capienza di 1420 posti.

Teatro Augusteo – Piazza Duca D’Aosta, 263, 80132 Napoli

Tel. 081 414243

5Teatro Sannazaro


Altre sì chiamato “Bomboniera di Via Chiaia”, è riconosciuto come “il teatro che portafortuna”. Infatti tutti coloro che hanno portato in scena lì i loro spettacolo, hanno poi debuttato nel mondo teatrale come ad esempio Luisa conte ed Eduardo Scarpetta. Con una sala a campana con quattro ordini di palchi, fu costruito sul progetto di Fausto Niccolini ed inaugurato il 26 dicembre del 1874 con La petite Marquise di Henri Meilhac.

Teatro Sannazzaro – Via Chiaia, 157,80121 Napoli

Tel. 081414243

6Teatro Bellini


Possiamo ricondurre il nome di questo teatro al famoso compositore italiano Vincenzo Bellini.Fu inaugurato il 13 novembre 1864 con l’esibizione del Circo Guillaume  e fino al 1869 ospitò soprattutto spettacoli circensi ed equestri con poche rappresentazioni teatrali. In seguito ad un primo periodo di splendore, nel dopoguerra il teatro cominciò a decadere, riprendendosi a partire dal 1986, quando fu acquistato da Tato Russo e con la rappresentazione de “L’Opera da 4 Soldi” di Bertol Brecht.

Teatro Bellini – Via Conte di Ruvo, 14, 80100 Napoli

Tel. 081 549 1266