I tipici piatti Pasquali della tradizione Campana

10855

In Campania la Pasqua si festeggia consumando i tipici dolci e torte salate Pasquali Campane, come da tradizione, ci si riunisce con tutta la famiglia a tavola imbandita con le tipiche pietanze pasquali campane. Oltre ad essere una festa cristiana, Pasqua è anche un’occasione di intimità familiare e buon cibo che si sposa alla perfezione con la tradizione culinaria Campana. Ecco alcune delle tipiche specialità napoletane e campane che si preparano a Pasqua, da riutilizzare magari anche il giorno dopo a Pasquetta:

I tipici Dolci Pasquali Campani

Pastiera di grano

Pastiera NapoletanaFiore all’occhiello della cucina napoletana, la pastiera ha ricevuto il riconoscimento ufficiale di prodotto agroalimentare campano. Si racconta che, per la sua bontà, l’imperatrice Maria Teresa D’Asburgo che non rideva mai, avendola assaggiata avesse fatto uno dei suoi primi sorrisi e da qui nasce anche il detto napoletano “magnatell’ ‘na risata”. La pastiera, di colore giallo, altro non è che una torta di pasta frolla croccante, con il morbido ripieno di ricotta, uova, zucchero, frutta candita e grano bollito nel latte. Nella ricetta originale viene inoltre aromatizzata con cannella, canditi, scorze d’arancia e vaniglia. Versione differente può essere quella salernitana che si ottiene sostituendo il riso al grano, oppure quella di Mondragone preparata senza ricotta. Esistono anche delle varianti moderne che prevedono l’aggiunta di cioccolato bianco all’impasto.

Colomba Pasquale

colomba-pasquale
La Colomba è un dolce tipico pasquale che, pur nascendo in particolare in Lombardia, si è diffuso poi in tutta Italia, con forti riscontri in Sicilia. Essa e’ un dolce morbido,  a base di farina, burro, uova, zucchero e canditi ricoperto con  glassa alle mandorle. Si pensa che questo dolce sia nato in epoca longobarda, quando il re Alboin, durante la guerra, ricevette come segno di pace un pane dolce a forma di colomba. Sarebbe quindi simbolo della pace.

Casatiello dolce

casatiello-dolce-napoletano
In Campania, in particolare nella provincia di Caserta, è diffusa la variante dolce del Casatiello, preparata con uova, strutto, glassa, zucchero e sopra, al posto delle uova, ci sono i tipici confetti campani chiamati “Diavulilli”, presenti anche nella ricetta degli struffoli.

Le tipiche Torte Salate Pasquali Campane

Casatiello Napoletano

Casatiello Napoletano
Il Casatiello entra a far parte della tradizione campana circa nel ‘600 come ci viene attestato dai libri di Giambattista Basile il quale, descrivendo la pasqua napoletana, cita anche questa particolare pietanza. Esso è preparato a partire dall’impasto del pane accompagnato da strutto, cicoli, formaggio e a scelta salame o prosciutto, cotto poi rigorosamente nel forno a legna. Sulla superficie vengono poi sistemate delle uova intere e con il guscio che cuoceranno con il resto del preparato, generalmente 4, con delle croci d’impasto che le incorniciano. Inoltre, variante del Casatiello possibile da preparare tutto l’anno, è il Tortano il quale si prepara con lo stesso tipo d’impasto, ma non viene arricchito con le uova.

Pizza ‘Chiena Napoletana (Pizza Ripiena Napoletana)

pizza-chiena(ripiena)-napoletana
Fonte foto: peccatididolcezze.it

Torta rustica salata, bomba di calorie e di tradizione esclusivamente napoletana. La pizza ‘chiena è formata da una sfoglia alla base di strutto, farina e lievito di birra, ed un ripiena con: uova, prosciutto cotto e crudo, pecorino e parmigiano grattugiato, ricco, provolone e scamorza.

Torta Pasqualina

torta-pasqualina
Fonte foto: lovingenovablog.it

Anche se di origine ligure la Torta Pasqualina si è diffusa anche nel centro Italia, in particolare in Campania. L’esistenza di questa torta viene attestata da Ortensio Lando, il quale la cita nelle sue opere. Essa si prepara stendendo una o due sottilissime sfoglie da sovrapporre, preparate con farina e olio d’oliva. Dopo di ché si stende il ripieno fatto di bietole, piselli e carciofi soffritti in padella con cipolla e olio extravergine d’oliva, uova sbattute, formaggio, sale e maggiorana. Infine si copre il tutto con pezzi di quagliata, facendo degli spazi dove sistemare uova intere, come nel casatiello. Sopra a tutto questo si pongono almeno altre due sfoglie di copertura, come quelle utilizzate per la base.

Antipasti Pasquali Campani

Fellata Napoletana

antipasto-fellata-napoletana

La Fellata Napoletana è un antipasto tipico della tradizione partenopea, ed in realtà, oltre che a Pasqua, può essere presentata in qualsiasi periodo dell’anno. Essa consiste in salumi tra cui : salame napoletano, salame piccante, prosciutto crudo, prosciutto cotto, salsiccia con finocchietto, capocollo e salame milanese, il tutto guarnito con uova sode e ricotta salata, servito su un piatto da portata preferibilmente tondo.