Roccocò Napoletani

1540

I roccocò napoletani sono uno dei tanti tipici dolci partenopei consumati durante le feste natalizie. Il roccocò si presenta sotto forma di ciambellina schiacciata ed è molto duro: infatti il roccocò viene ammorbidito bagnandolo nello spumante, nel vino bianco o nel limoncello. Oltre al roccocò duro, in commercio è possibile trovare anche i roccocò morbidi. Inoltre come per i mostaccioli e i raffioli, i roccocò sono spesso venduti in varie dimensioni.

Insieme ai roccocò sulla tavola natalizia dei partenopei non possono mancare i mustaccioli, raffiuoli e susamielli. Di seguito vi proponiamo la ricetta originale dei roccocò napoletani:

 

 

Ingredienti

Procedimento

1Su di un piano di lavoro disponete la farina a fontana, aggiungendo al centro lo zucchero, metà delle mandorle tritate, il pisto (cannella,noce moscata e vanillina). Mescolate gli ingredienti ad aggiungete l'acqua, il succo d'arancia e l'ammoniaca per dolci.
2Lavorate l'impasto dei roccocò sino ad ottenere un panetto morbido e poco appiccicoso. Dividere l’impasto in una ventina di palline e formare con ognuno di essa dei taralli non molto spessi.
3Disporre su una teglia da forno uno strato di carta forno e adagiatevi sopra i roccocò, distanziati gli uni dagli altri e schiacciateli leggermente con le mani. In una ciotola battete i tuorli d'uova e spennellate i roccocò. Adagiate su ogni roccocò tre mandorle, facendole aderire leggermente all'impasto, schiacciandole al di sopra.
4Cuocete i roccocò in forno preriscaldato a 180°gradi per 15 minuti. Sfornateli appena risulteranno ben dorati e lasciateli raffreddare prima di toglierli dalla teglia. I roccocò appena sfornati risulteranno morbidi,ma con il passare delle ore acquisiranno la loro consistenza croccante, tipica del roccocò.